Come aprire un conto corrente a Dubai

merellir | 21 settembre 2017 | 0 | Economia

Negli ultimi anni Dubai è diventata una delle sedi finanziarie più importanti al mondo, oltre che una metropoli ricca di vita e di opportunità. Sono tanti coloro che si sono trasferiti in questi città degli Emirati o che hanno semplicemente l’esigenza di aprire un conto corrente a Dubai. Vediamo come fare.

Il conto corrente di una società

Le modalità per l’apertura di un conto in una banca di Dubai dipendono dalla tipologia di servizi di cui abbiamo bisogno e anche, in parte, dalle caratteristiche peculiari dei singoli istituti. Nel caso in cui si abbia necessità di aprire un conto corrente a Dubai per una società può essere necessaria la presenza di un Managing Director con residenza negli Emirati, anche se questa non è una regola fissa. Alcune banche, infatti, non richiedono il visto di residenza ed è quindi possibile farne a meno. La procedura di apertura del conto è molto veloce e prevede un deposito medio da tenere attivo. Il valore di questo deposito, che ricordiamo va mantenuto costante nel tempo, viene dichiarato dalla banca al momento del contratto e può variare anche di molto a seconda dell’istituto a cui ci stiamo rivolgendo.

Il conto corrente personale

In questo caso i documenti necessari per aprire un conto corrente a Dubai sono più stringenti. Viene richiesto il visto di residenza, il possesso della versione locale della carta d’identità, chiamata Emirates ID, un certificato che attesta la presenza di un salario, che va dichiarato, il nulla osta del datore di lavoro e eventualmente altra documentazione a discrezione della banca. Anche in questo caso viene richiesto un deposito medio minimo da mantenere durante tutta la durata del rapporto, ma il valore di questo deposito è naturalmente inferiore a quello che invece viene richiesto nel caso in cui si apra un conto corrente a Dubai per una società. Se si possiede un visto di solo soggiorno negli Emirati, presso alcune banche è comunque possibile l’apertura di un conto corrente, ma non si può richiedere il libretto degli assegni. Si può ottenere la carta di credito ma solo ad alcune condizioni, come per esempio una lettera di presentazione del proprio istituto bancario in Italia.

Le opzioni disponibili

Una volta completate tutte le operazioni necessarie si avranno a disposizione i normali servizi di home banking, le carte di debito, vale a dire il bancomat, così come il libretto degli assegni. Di solito questi servizi sono erogati dalla banca gratuitamente, ma è bene sincerarsi al momento del contratto se sono previsti in automatico o se ne deve fare richiesta. Per quanto riguarda la carta di credito sono presenti in genere spese di gestione che possono variare da istituto ad istituto. Come vediamo aprire un conto corrente a Dubai è facile e veloce, ma solo a condizione di possedere alcune caratteristiche essenziali e fondamentalmente una buona posizione economica o un lavoro certo negli Emirati.

Related Posts

Categorie del sito

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi